Pillole di Cultura

Pillole di Cultura · 18. dicembre 2018
di Antonio De Luca Che dormiamo su sabbie di deserti o spiagge tra le resine sotto una prua o su un caos di pietre e fango Tangeri non è lontana da qua vivo secondo quello che sento o credo di sentire pensare e sentire ingannano il pensatore ho le labbra cicatrici di salmastro e nelle ossa una umidità antica questi luoghi sono rotte e materia. Dall'avamposto ultimo a ovest tutto è sud del mondo dove essere fu sempre navigare Il silenzio ci abitò, una jihad nel ventre lacerato dai misteri...

Pillole di Cultura · 09. dicembre 2018
di Antonio De Luca Ero il partire e il restare l'errante volere degli dei prendimi tra le tue braccia fedeli fa di me il peso di un’anima dall'alba al tramonto e nelle notti tutte giorno per giorno a venire tienimi sul tuo ventre tra i lini e il fuoco appartengo a un solo luogo quel luogo sempre tuo trascina le mie mani stanche sulle tue labbra umide sul tuo corpo purificatore irripetibile sento ancora gli aromi del vento le onde le invocazioni ai numi gli dei vendicatori Atena dagli occhi...

Pillole di Cultura · 01. dicembre 2018
di Antonio De Luca Dagli anni ’60 fino agli anni ’90, l’isola di Ponza fu frequentata e vissuta, con amore e rispetto, da una moltitudine di artisti. Scrittori, uomini di cinema, pittori e qualche bohemien, ne fecero il loro asilo. La Piazza Pisacane e il Corso si presentavano con la raffinatezza di una primitiva eleganza, così erano il porto e le spiagge della Caletta, Sant’Antonio e del Frontone. L’isola dava l’impressione, con la sua bellezza naturale e perbene, di voler essere...

Pillole di Cultura · 20. novembre 2018
di Antonio De Luca Assolate e aspre ventose e salate rifugi primitivi resistono le isole noi che restiamo ad aspettare mi dicono in mare né si vive e né si muore sulla lava divenuta tempo abitiamo le sere e le albe mordiamo l'incerto destino succede l'assalto giorni di ferro e oro forgiamo noi stessi la vita lo splendore la fatica siamo soli sui parapetti tra naviglio in attesa ruggini e partenze siamo soli tra i dirupi minacciosi i marinai che contano le stelle sono uomini perduti Amare non...

Pillole di Cultura · 14. novembre 2018
di Antonio De Luca Sul cassero di una barca mentre remo e metto sego agli scalmi non confondo l'amore e un desiderio la rotta e la sua deriva l'amore è la stella sul sestante. Sui marosi scoscesi e risalenti perdono velocemente per non affondare tutto il pensiero rivolgo all'orizzonte per questi mari ogni tempo è un andirivieni tra isole e scritture Calvino dice che la storia mi nutre e mi appartiene. Non sono che la polpa di un legno marino.

Pillole di Cultura · 10. novembre 2018
di Antonio De Luca Il 10 agosto è la notte delle stelle, la terra è più vicina agli Astri, il cielo è illuminato dai lampi, il Fieno risplende tra le vigne e risuonano i tuoni sul mare, l’alba finisce e il sole si alza, poi piove…l’ultimo vignaiulo del Fieno è partito per l’ultimo viaggio….. LUIGI MAZZELLA è morto, l’ultimo grande vecchio della stirpe dei vignaiuoli del Fieno. L’uomo arcano, l’uomo saggio, figlio dei poeti vignaiuoli, i poeti della terra. La voce biblica...

Pillole di Cultura · 09. novembre 2018
di Antonio De Luca Le tue labbra selvatiche e morbide di acqua marina e brace che arde come onde nerudiane di versi e sale mi riempiono di mosto e vento e vuoti segreti e leggende e isole abbandonate mi affondano in un non luogo interiore gli occhi tuoi e i capelli e le mani come frutti di mare e uva dolce e spezie e poi d'aroma di alghe il tuo respiro come mare che sferza paratie di ferro oggi stiamo ad aspettare su quel fasciame la tua bocca la mia bocca davanti al mare a lottare tutte le...

Pillole di Cultura · 03. novembre 2018
di Antonio De Luca Quando morì lo scrittore Predrag Matvejevic, nel febbraio del 2017, scrissi che me ne andavo in giro per Napoli, dove mi trovavo in quei giorni, bestemmiando in cuor mio senza meta e senza un preciso perché. Ma sentivo che qualcosa era cambiato nella cultura mondiale. Il mondo aveva perso un maestro, un grande intellettuale, un poeta, un filosofo, la voce dei deboli, degli ultimi. La voce di chi alzava la voce contro ogni potere. Col senno di poi ho capito che quelle...

Pillole di Cultura · 19. ottobre 2018
di Antonio De Luca dove il mare finisce e la terra comincia lungo le coste tra sponde d’arene dune e irti vulcani l’ulivo vive sopra colline assolate per valli prima che il deserto abbia inizio arrampicato tra rocceti lungo i fiumi i laghi sopra le rive come faro su ventosi faraglioni si arrampica dal mare ama solitarie isole sfida solitudini e ogni tempo quel tempo mio avulso da ogni età dall’agire vede passare così navigli e uomini di mare l’ulivo ma non conosce il loro destino...

Pillole di Cultura · 15. ottobre 2018
di Antonio De Luca Sotto il cielo di luce grigia di là sul mare piove a coprire l’orizzonte come nebbia sciolta sale dalle onde lo scirocco la salsedine cade a mischiarsi agli uomini alla resina dei pinastri all’odore della terra bagnata la pioggia copre la costa e la brughiera nasconde gli orizzonti al mare cacciatori dall’alba sulle argille solitari nell’immoto silenzio con i giovani falchi stiamo in attesa di prede tra i declivi del fico e della vigna sopra terre di mare e...

Mostra altro