· 

PROPOSTA, NON SOLO PROTESTA

di Danilo D'Amico

 

L'assenza di prospettive, di una visione, di un programma, è questo che angoscia. Molto più del (non)governo dell'Isola, ormai La Casa dei Ponzesi è una barzelletta che non fa più ridere, è inutile continuare a sottolinearlo. Intorno a noi purtroppo c'è il vuoto, la mancanza di punti di riferimento, bagarre e frecciate, da una parte e dall'altra.

 

Mettiamo da parte i vessilli e le tifoserie e proviamo ad analizzare la situazione in maniera oggettiva. Le cose vanno male, è assodato, ma qual'è l'alternativa? Fin'ora ho letto solo sciocchezze da parte amministrativa e nostalgia o pentimento (ed è diffusissimo) dall'altro lato. "Quando c'era Vigor..." è la frase più sentita e subito dopo ci sono le frecciate a chi l'11 Giugno ha consegnato l'Isola in mano a questa manica d'incompetenti affaristi. Mi spiace ma qui non siamo d'accordo. Il vero senso di un opposizione forte è quello di creare un'alternativa credibile, non piangere sul latte versato. Il popolo è sovrano e ha scelto, e condivido il pensiero di Andreottiana memoria: "il popolo sbaglia spesso ma mai in cabina elettorale". Un pò come i sinistroidi che sbraitano contro il nuovo governo "razzista e populista". Ecco, sciocco, per non dire ridicolo.

 

Per carità, siamo d'accordo che l'Amministrazione Vigorelli era un'altra cosa, lo sanno tutti, anche chi non lo ha votato solo per mandarlo a casa, ma ora? Ora è il momento di andare oltre la sola protesta solo per il gusto di farla, ma di fare PROPOSTA. Vigorelli fa Vigorelli, e lo fa anche bene, occupandosi di vigilare sull'operato strettamente amministrativo della Maggioranza. C'è chi invece coordina le attività politiche di un'Associazione preoccupandosi non solo di dare risposte immediate ai cittadini, e ne abbiamo date, ma anche un programma per il futuro.

 

Futuro, è a questo che bisogna pensare e bisogna farlo ora. Stiamo, infatti, lavorando su un programma dettagliato a cui ognuno di noi di "Punto di Svolta" ha dato un apporto. Non un programmino di due o tre proposte tanto per...ma un vero e proprio programma politico per il governo dell'Isola e fin'ora, unitariamente ai membri del gruppo consiliare "Tutti per Ponza", abbiamo rappresentato l'unica alternativa credibile allo sfascio attuale o, magari, a qualche vecchia volpe che crede di poter arraffare nuovamente la poltrona per fare i propri porci comodi. Perchè questo è il rischio, di liberarci dall'incompetenza per eleggerne altra. Questo, a mio avviso, dobbiamo evitarlo non lavorando nelle segrete stanze stringendo patti coi vari diavoli di zona (vedi La Casa dei Ponzesi), ma presentando una proposta politica valida, poi i ponzesi giudicheranno.

 

Credo, però, che già lo stiano facendo e questo è un bene. Sono stufo di procedere per fallimenti alternati a causa del pensiero vecchio stampo che la politica la fai se hai una famiglia grossa, se prometti l'irrealizzabile o se hai delle lobby di potere alle spalle. La politica io la faccio senza tutto questo ma lavorando sul territorio giorno dopo giorno e sono ancora più stufo di vedere persone valide e oneste a cui viene negata la possibilità di amministrare l'isola, per poi lasciare questa occasione a chi? A un Assessore la cui casa di famiglia è segnata da un abusivismo edilizio come pochi? A un Consigliere già condannato per Danno Erariale ed ora con a carico un'altra messa in mora? A un Delegato allo Sport condannato dalla Giustizia Sportiva? No, grazie, basta così.

 

Il 30 Settembre "Punto di Svolta" si riunirà e prenderà nuove iscrizioni. Molte sono state le persone che si sono proposte o che hanno accettato l'invito. Noi ripartiamo da questo, dalla gente, da un programma, da un obiettivo. Ed è "Punto di Svolta" l'unica vera proposta valida nel panorama politico nostrano ed intendo continuare a lavorare sempre di più, e chi mi conosce sa che non mi fermo mai, per presentare a ponza e ai ponzesi, quanto prima, le prime proposte programmatiche da cui intendiamo partire.

 

Accetto questa sfida con la classica speranza che dovrebbe contraddistinguere i giovani, anche perchè il mio motto è sempre stato: SI PUO' FARE!

 

Scrivi commento

Commenti: 2
  • #1

    Silverio Cummarella (venerdì, 21 settembre 2018 08:53)

    Bravo Danilo, persevera. Con tutto il cuore ti auguro di riuscire ( insieme a tutti del gruppo) a far cambiare la politica locale, il cui unico scopo è quello di "sistemare" le proprie faccende. Se come me pensassero che il proprio benessere sta nel benessere della società in cui si vive le cose andrebbero diversamente.

  • #2

    zi Carmela di Frontone (venerdì, 21 settembre 2018 18:22)

    finalmente qualcuno propositivo ! in bocca al lupo!!