· 

LETTERA DI UN CITTADINO SUL PIANO TRAFFICO

di Carlo Mazzella

 

Un articolo di H24 del 18/08/2018 intitolato “Pericolo frane? Solo un cartello: tutti al mare: a Ponza non c’è cartello che regga” descriveva la totale non curanza da parte dei bagnanti nei confronti dei cartelli di pericolo disseminati per le nostre coste.
Una realtà con un alto coefficiente di pericolo, avvalorato dalla nuova frana, della spiaggia di Chiaia di Luna, avvenuta durante la stagione appena conclusa e senza dimenticare quella, potenzialmente più pericolosa, avvenuta a Cala Fonte durante il periodo invernale.

Sto divagando, ma ho voluto prendere come spunto l’articolo di H24 per ribadire che durante l’estate abbiamo vissuto in completa assenza di controlli da parte delle autorità competenti.

Forse quella del 2018 è stata la stagione con la peggiore viabilità di sempre. Un piano traffico scellerato, i vigili in drammatico sott’organico hanno contribuito alla sua realizzazione. Ma andiamo con ordine.

Voglio subito dire che i vigili, per quel che hanno potuto, hanno fatto un lavoro più che lodevole. Anche se il sott’organico si è fatto sentire. Ma gestire il traffico con solo quattro figure in strada su un’isola di circa 10km quadrati penso sia impossibile.

Passiamo al piano traffico di quest’anno…
Cominciamo dalle note positive: Le zone pedonali. Basta? A mio avviso sì. Anche se una critica anche in questo vorrei sollevarla…le corsie pedonali sono utili e sono una bella idea ma sono poco valorizzate e difficilmente il turista le rispettava per il semplice motivo che non le riconosceva come tali. Per non dire che il più delle volete la corsia “pedonale” interna viene usata come parcheggio per sosta breve con il bene placido di tutti, anche delle autorità durante l’imbarco e lo sbarco dei traghetti che per ovviare al, altrimenti sicuro, blocco totale del traffico.

Per il resto è stato un caos da ogni punto di vista. Parliamo delle fermate dell’autobus? Secondo voi è normale piazzare una fermata di un bus per il servizio pubblico in mezzo ad un incrocio? No, non è normale, è da incoscienti. Quante volte ho visto ,e avete visto, macchine sorpassare l’autobus in sosta in maniera pericolosissima? Spero che con l’anno che verrà si pensi a delle fermate dell’autobus più sensate.

Si potrebbe parlare anche della situazione dei parcheggi in zona banchine, ma non c’è molto da dire. Già il fatto che i parcheggi attuali siano stati realizzati a estate ormai avviata dice tanto sulla serietà di come siano stati pensati. Ma comunque cosa dire? Nessuno li rispetta e i permessi per la sosta sono stati rilasciati ad inizio Agosto se non dopo…non penso che debba aggiungere altro.

 

Ultima questione di cui vorrei parlare è della triste situazione che si vive a Giancos. Sono ben a conoscenza che ahimé non c’è spazio, ma vedere Furgoni merci e macchine parcheggiati su quella che si può ancora considerare una piazza nuova è a quanto meno triste, soprattutto se si pensa che quella è anche una zona dedicata ai più piccoli.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Silverio Cummarella (giovedì, 20 settembre 2018 12:49)

    Carlo hai ben detto sulla gran parte dei problemi, ma credo ci sia dell'altro, verissimo che con pochi vigili controllare tutto è quasi impossibile, ma se a questo si aggiunge la parzialita' il tutto diventa drammatico. Spero che per la prossima estate,per tempo,(inizio giugno?) sia varato un piano traffico che preveda i disagi dei ponzesi (quasi tutti impegnati) limitando il possibile il traffico ai perditempo. Se poi ci fossero controlli anche saltuari ma imparziali ne sarei felice. cordialmente