· 

OBIETTIVO: CAMBIARE PONZA. MISSIONE COMPIUTA!

di Danilo D'Amico

 

In un anno, le più importanti a mio avviso:

- Anarchia e caos;

- Progetto del Porto Turistico a Le Forna affossato;

- Di Scogliere Anti-Levante non si parla più;

- Immondizia ovunque;

- Cisterne Romane chiuse;

- Polisportiva distrutta e umiliata;

- Disabili dimenticati, tranne che per qualche bella sfilata;

- Verde pubblico rimosso;

- Dissalatori cestinati;

- Degrado riconosciuto da turisti ed elettori pentiti;

- Uffici bloccati e costi aumentati;

- Zannone? Ancora aspettiamo;

- Banchina ferma per quasi un anno;

- Ufficio postale di Le Forna chiuso.

 

Il guaio è che l'Amministrazione, fatta la solita eccezione per il Sindaco Ferraiuolo, l'unico uomo meritevole di rispetto, si crede troppo, si ama troppo, si bacia assai. Ognuno di loro è convinto di essere tre persone in uno: un eroe, un martire, un oracolo. Eroe contro il male in generale da Vigorelli a me; Martire preventivo di un sacrificio virtuale per il bene di Ponza, dei ponzesi; Oracolo perchè loro sanno la verità, ne custodiscono il segreto, e gli altri hanno solo loschi interessi. Loro veritas ed io fakenews. Gli oracoli ponzesi che prescrivono, proscrivovo e  maledicono.

 

Poi però nei fatti, nel concreto, sulla "ciccia", fanno ciò che Emilio Fede riuscì a far diventare virale in un fuori onda: "Che figura di m***a". Con un'Isola messa in ginocchio dal loro (non)amministrare sembrano voler continuare a tenere la barra dritta, almeno a chiacchiere perchè nei fatti l'implosione è sempre più vicina. Si cercano scappatoie, fughe d'emergenza, soprattutto tra i "ponza raccontini". I primi ad accorgersi del disastro amministrativo e i primi a scomparire dalla scena, tranne che con il loro porta bandiera, Gennaro Di Fazio.

 

Di questa Amministrazione non si conosce la visione, l'obiettivo, il progetto, il programma. Appare evidente sempre più, che l'unico motivo per cui esistono, sempre politicamente s'intende, è combattere Vigorelli. Come se fossero ancora opposizione, lasciando da solo l'unico uomo che tra loro aveva buone intenzioni. E qui una domanda sorge spontanea...ma se vi sono due opposizioni, chi è a governare? Semplice, ora questo, ora quello. A seconda dell'interesse del momento. E' questo che Ponza merita?

 

In tutto questo squallore in cui siamo ripiombati l'unica persona per cui mi dispiace è il nostro Sindaco. Un uomo che, pur stando su sponde politiche opposte, non posso fare a meno di rispettare. E' l'unico che comprende cos'è l'arena politica, ci si attacca, ci si "scanna", ma ci si rispetta, e se qualche volta lo si è visto andare "fuori dai binari" lo capisco benissimo. Detto questo non condivido il suo metodo di gestire la cosa pubblica e i disastri amministrativi di quest'anno spero lo spingano ad uno scatto d'orgoglio di cui Ponza ha bisogno.

 

E' ora di passare oltre, di cominciare a governare sul serio, di piantarla con la favoletta "è colpa di Vigorelli e del suo scrivano". E' ora di dare risposte e di dare un freno a tutti gli "Avengers" che ruotano attorno all'Amminstrazione come avvoltoi non capendo che delle loro fesserie a nessuno frega più nulla. E' ora che si portino a casa dei risultati perchè in gioco c'è la vita dell'Isola e dei suoi abitanti. E' ora di dire ai cittadini "SI PUO' FARE". E' ora di far capire che possiamo avere un futuro, che possiamo andare oltre la stupidaggine degli "Avengers" e la tracotanza degli amministratori. Se poi questa Amministrazione di incompetenti vuole continuare sulla strada intrapresa fin'ora, allora urlo a gran voce: GRAZIE. Grazie perchè il loro obiettivo iniziale, "cambiare l'isola", è stato raggiunto. L'hanno cambiata, riportandola all'epoca dei commissariamenti, all'epoca delle "navi a vapore", all'epoca delle "Grotte di Ponzio Pilato". Dunque, visto che la missione è compiuta, si dimettessero tra il plauso generale.

Scrivi commento

Commenti: 4
  • #1

    Antonio (lunedì, 25 giugno 2018 22:03)

    Hai detto benissimo, ma non condivido la tua posizione su Ferraiulo. E' colpevole anche e soprattutto lui.

  • #2

    Silverio Coppa Nettuno (lunedì, 25 giugno 2018 23:02)

    È più di una volta che in tutti i vari post inerenti l’attuale Amministrazione si parla di Ferraiuolo come persona Perbene, naturalmente è così, ma quando ci si mette a capo di una lista Politica si è consapevoli di cosa si fa , pertanto il primo colpevole e lui soprattutto perché sa cosa significa fare il Sindaco

  • #3

    Danilo D'Amico (martedì, 26 giugno 2018 02:47)

    Ciò che dite è vero in parte. Ferraiuolo, che è sicuramente il primo responsabile di questo disastro in quanto Sindaco, è un uomo che è stato lasciato solo. Da solo difficilmente ne caverà qualche ragno dal buco. Il suo errore più grande è stato quello di farsi tirare dentro per i capelli da questa squadra imbarazzante e, francamente, doveva aspettarselo. Ma il biasimo nei suoi confronti va fino ad un certo punto e non perché parliamo di uomo per bene, ma di uomo usato come specchio per le allodole da squadra di governo e "Avengers" vari. Soprattutto da quest'ultimi, gente desiderosa di tagliarsi la propria fetta di torta, gente che opera in pieno contrasto con la legge, gente che è stata in galera per droga e oggi si erge a "santarellino"...
    Ferraiuolo purtroppo non può gestire tutto da solo per quanto ci stia provando.

  • #4

    Silverio Coppa Nettuno (martedì, 26 giugno 2018 09:31)

    In queste Condizioni molto Evidenti una persona Perbene SI DIMETTE