· 

RAGU' AMARO

di 'A Jatta 'I Zi' Maria

 

Fuffi -  Ciao Nevina! Ultimamente sei così indaffavata che non ti si vede più! Sei impegnata con tutti quei pvoletaviacci che ti aggvadano tanto?

Nerina - Senti zeppola in bocca, vedi di sloggiare oggi che non è aria! Se mi fai girare le cervelle ti do un paio di calci in culo oggi!
Fuffi - Maleducata di una gatta! Sei diventata scuvvile e insoppovtabile! 
Nerina - E scusate, mi ero scordata di parlare col capo degli Aristogatti! Senti se non ti piace la mia compagnia ma perché mi cerchi? Tieni tutti quegli amici al supermercato giallo, non puoi stare con loro? Fuffi parliamoci chiaro: io ti sopporto per quieto vivere ma proprio non mi piace quello che tu e i tuoi amici state facendo: banchina scassata, traghetti malandati e schifosi, corse dell'aliscafo sostituite con la caccavella Allalaura, munnezza 'a tutt' part', e come se non bastasse ve ne venite con la favola che le cisterne sono private e non si sa se si aprono! Mo faccio come Totò: invece della fontana di Trevi mi vendo al miglior offerente le Cisterne, le grotte di Pilato, la mezza grotta del Serpente che ci è rimasta, gli acquedotti, il cimitero monumentale, le catacombe e qualche altra cosa in un unico blocco! Che accidenti  qualche matto non lo trovo che acquista?Almeno compro zappe, pale e piche che ci diamo all'agricoltura, visto che il turismo non ci interessa!
Fuffi - Mon cherie io cvedo pvopio che già sci abbia pensato qualcuno! So infatti che dal Kazakistan vevvanno dei vicconi che ci davanno un botto di soldi pvopio pev questo!
Nerina - Fuffi ma tu dici veramente? O stai scherzando? 
Fuffi - Dico sul sevio, giuvo!
Nerina - Il Sultano! Dobbiamo cacciare il Sultano! E lo abbiamo cacciato! Mo però il primo che si lamenta che viene uno qualunque e ci dichiara come Ponza Sultanato dei cretini e ci trattano a cazzi non vi lamentate! Anche perché non si spiega perché dal supermercato giallo tutto tace! Ci siete o non ci siete? Volete fare o no? O siete troppo impegnati a cantarcele e suonarvele da soli?
Già, l'importante era cacciare il Sultano e distruggere tutto ciò che di buono e di male si è fatto. Tanto che ce ne fotte che tutto va a scatafascio, basta una passatella e tre parole in fila e la figura giornaliera si è fatta. E poi non ho più voglia di chiacchierare: credo che oggi più che chiacchierare dovremmo dire una preghiera per Dudu' , ognuno a modo suo e come se lo sente: almeno per questo dovremo essere ancora una comunità. 

Scrivi commento

Commenti: 0