· 

PIANO PARTICOLAREGGIATO, STIAMO ANCORA ASPETTANDO

di  Danilo D'Amico

 

"Il Piano Particolareggiato è uno strumento di pianificazione territoriale usato in materia di urbanistica". Cit. Wikipedia

Importante perchè regolamenta i cambi di destinazione d'uso degli immobili, aggiungo io. In quanti di noi ponzesi, infatti, hanno immobili nei centri storici ai quali far cambiare la destinazione d'uso? I centri storici in questione sono 3: Ponza Porto, Santa Maria e Le Forna.

 

Il P.P. è' necessario per attuare gli interventi previsti nel P.R.G. (Piano Regolatore Generale), che a Ponza risale al 1977, e tecnicamente ne avremmo avuto già uno se la Gang del Bosco non lo avesse smontato. Il 26 Aprile 2017, infatti, il P.P. fu approvato in Consiglio Comunale e il 7 Giugno, con Delibera di Giunta n.91, veniva deliberata la sua pubblicazione. Per legge sarebbero dovuti passare 30 giorni affinchè i cittadini prendessero visione del progetto e altri 30 per presentare eventuali proteste. Guardando le date il lettore attento si renderà conto che il tutto fu fatto dall'Amministrazione Vigorelli. Scontato dunque, come i saldi di fine stagione, che questo lavoro dovesse essere smontato.

 

La Delibera di Giunta n. 175 del 15 Dicembre del 2017 recita testualmente: Considerato che la pubblicazione è avvenuta nel mese di agosto, periodo nel quale la cittadinanza ed, in particolare, gli operatori economici sono fortemente impegnati in attività afferenti la stagione balneare, per cui, stante anche la modesta modalità con la quale si è provveduto alla pubblicizzazione della avvenuta adozione del Piano, probabilmente hanno disatteso di intervenire ai fini della tutela di determinati interessi, nonché per la formulazione di proposte migliorative.

 

Meravigliosi. Veramente meravigliosi. Traduco: i ponzesi erano occupati, ecco perchè nessuno ha protestato e non aver protestato contro Vigorelli non va bene. Piano Particolareggiato annullato e disposizioni per "riaprire una fase di dialogo con la cittadinanza". Basta andare a leggere le delibere per capire che per quanto io possa pungere con l'ironia, la mia fantasia mai potrebbe superare l'assurdità della Gang in questione. Dopo 5 mesi questa riapertura al dialogo non è avvenuta e siamo senza P.P. "Cornuti e mazziati". La stagione balneare si avvicina e con essa anche gli impegni degli operatori economici. Quindi dovremo aspettare la fine dell'estate per discuterne ancora e sperare che venga approvato poi anche dalla Regione.

 

Tra le tante cose che hanno da fare capisco sia complicato occuparsi anche di questo, ma resta un fatto, ed è inconfutabile: il Piano Particolareggiato lo avevamo ottenuto dopo 40 anni, c'era ed era un problema in meno, ora invece abbiamo la promessa che verrà fatto. D'altronde è il 2018, anno nuovo promesse nuove...


Scrivi commento

Commenti: 0