· 

LE BALBETTANTI PROMESSE DEL "BOLLITO DELLA POLITICA"

di Danilo D'Amico 

 

Oggi 30 Marzo, finalmente, si è nuovamente riunito il Consiglio Comunale. All'ordine del giorno: 

- Argomenti propedeutici all'approvazione del bilancio;

- Questione legale e morale sollevata dalla Minoranza sull'evidente incompatibilità del Cons. Carlo Marcone;

- Questione "Ambulanzetta".

 

Sugli argomenti propedeutici in questione interverrà sicuramente qualcuno più competente di me - a differenza dei tuttologi che siedono nei banchi della Maggioranza parlo solo di ciò che conosco;

Sulla questione del Cons. Marcone sono fermamente convinto che debba dimettersi in via definitiva, non è concepibile per me la sua presenza in Consiglio, punto;

Mi soffermerò un attimo sulla questione "Ambulanzetta", come avrete intuito dopo aver visto la foto del "Compagno" Di Fazio.

 

Avrò il massimo rispetto possibile per quest uomo che oggi, per me, non ne ha avuto per niente. Poco male, ci sono abituato, peccato però che nel suo delirio di rabbia verso un popolo che lo ha bocciato alle Regionali abbia offeso tutti i firmatari della Petizione Popolare sulla "Ambulanzetta" da me presentata il 7 Novembre 2017.  Queste le sue parole: 

- La gente non sapeva che cazzo stava firmando;

- E' stata usata la salute delle persone per fare demagogia e speculazione politica;

- Il "capo firmatario" mi ha attaccato inventando delle bugie.

 

Impersonando quasi Vysinskij (giurista delle purghe Staliniane) ha voluto dapprima verificare l'autenticità delle firme per poi balbettare (nel vero senso della parola) scuse, accuse e promesse. Ecco il succo: popolo ignorante prontamente raggirato da me, lui ha la soluzione che a breve (lo era anche mesi fa) si materializzerà. Ha anche specificato, ad onor del vero, dopo aver in pratica sfogato tutta la sua rabbia su noi "popolo ignorante che osiamo intrometterci", che non vuole denigrare la nostra iniziativa popolare.

 

Ma davvero? Dopo averne dette di ogni... lo apprezzo sempre di più: "faccia e culo una cosa" (avrebbe detto mio nonno). Purtroppo per lui non ci facciamo prendere in giro. Facile accusare chi non può risponderti ad una seduta del Consiglio, ancor di più lo è poi sfrecciare via alla velocità della luce verso Formia senza aver risposto alle domande del Cons. Vigorelli sulla nuova "Ambulanzetta" che dovrebbe arrivare: 1) E' nuova? 2) Sarà di proprietà di "Formia Soccorso"? 3) Fra quanto arriverà?

Solo qualche rispostina tenendo giù lo sguardo: 1)Non so 2) Bè si 3) Non so, forse un mese.

 

Il tutto è ancora più comico se penso che le accuse di aver speculato politicamente sulla faccenda mi vengono rivolte da chi se ne è ricordato in Campagna Elettorale. Un "bollito della politica" che però ne conosce i trucchi, peccato però non attecchiscano. Può prendersela con me quanto vuole, ma non con chi ha partecipato alle raccolte firme e fondi per fornire all'Isola un servizio che mai c'è stato. C'è voluto il "capo firmatario" per farglielo notare al politico di lungo corso.

 

Oggi ho dunque assistito ad uno show dove uno dei protagonisti si sarebbe meritato tutti i fischi di questo mondo. I fischi... perchè i calci nel sedere (sempre figurativamente) il popolo glie li ha già dati alle Regionali.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Franco (sabato, 31 marzo 2018 09:41)

    Di Fazio è un fallito della politica, lui e il suo porta borse Enzo Di Giovanni farebbero bene a lavorare!