· 

LA CASA DEI PONZESI SFRATTA GENNARO DI FAZIO

di Danilo D'Amico 

 

"Insieme per Ponza e per i ponzesi", questo lo slogan che appariva sui manifesti della Casa dei Ponzesi durante la campagna elettorale...peccato sia rimasto solo uno slogan. Il motivo? E' nei numeri che ora analizzeremo. 

 

Lo scorso 11 Giugno la Casa dei Ponzesi raccolse 1281 voti e Gennaro Di Fazio 189 preferenze, risultando il primo degli eletti della sua lista. Alle Regionali, invece, Di Fazio ha raccolto 1103 preferenze, anche in questo caso risultando il primo della sua lista Civica Zingaretti Presidente, ma sfortunatamente per lui non è riuscito a farsi eleggere al Consiglio Regionale. Il dato interessante è che la maggior parte di questi voti, Di Fazio, li ha raccolti al di fuori di Ponza! Sull'Isola, infatti, ha totalizzato solo 488 preferenze. Possono sembrare molti ma in realtà non sono assolutamente nulla se si ambisce ad un posto in Regione.

 

Avviso di sfratto per il Cons. Di Fazio dalla cosiddetta Casa dei Ponzesi, non solo dalla popolazione, evidentemente scontenta del suo operato e di quello dell'Amministrazione tutta, ma anche dai suoi "compagni" di viaggio che non lo hanno, evidentemente, sostenuto. Appare chiaro che con questi numeri non sarebbe mai potuto andare da nessuna parte, presumo quindi se ne aspettasse almeno il doppio per poter avere qualche chance. 

 

Mi fanno sorridere, a questo punto, tutti quei discorsi sul "candidato ponzese" che doveva essere sostenuto da tutti. Da chi voleva essere sostenuto Di Fazio se non ha aperto nessun tavolo di confronto con le opposizioni? Credeva forse di poter agitare ancora lo spettro di Vigorelli per vincere? Pensava sul serio che i ponzesi fossero così ingenui da credere ancora alle sue false promesse? In questi nove mesi, caso in cui non bastassero i suoi fallimenti politici degli ultimi 30 anni, ha chiaramente dimostrato di essere inadatto al suo ruolo, ed ora ne pretendeva uno ancora più importante? Gli è andata male.

 

Meglio sarebbe andata se tutta l'amministrazione lo avesse sostenuto e se qualche vecchia volpe lo avesse fatto votare. Ancor più evidentemente c'è qualcuno nell'ombra che tanto "amico" non lo era. Credo che questo "avviso di sfratto" sia ben chiaro e sarebbe il caso cominciasse a valutare seriamente la sua posizione all'interno di questa Casa che scricchiola ogni giorno di più...altrimenti cazzuola e caldarella e vai con l'intonaco! 

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Franco (venerdì, 09 marzo 2018 11:10)

    Di Fazio ha preso quel che si meritava! È una vita che campa di politica . I suoi compagni di cordata di ponza racconta hanno fatto il resto...

  • #2

    Mario (venerdì, 09 marzo 2018 21:34)

    Ci ricorderemo di Gennaro di fazio quando avremo bisogno a Formia......

  • #3

    Franco (sabato, 10 marzo 2018 19:42)

    Guarda che Di Fazio è pagato x fare il suo lavoro, non credo che svolgere il proprio lavoro venga frainteso come ''favore''! E poi chi lavora onestamente non ha bisogno di aspettare le elezioni per vedere chi lo apprezza e chi no. Siamo sicuri che l'incarico che ha Di Fazio non sia stato dato da Zingaretti e dal PD? Mah....chissá