· 

ODIATA IPOCRISIA

di Danilo D'Amico

 

Molte sono le cose che ritengo inaccettabili in politica, una di queste è l'ipocrisia.

 

L'articolo del prof. Francesco De Luca su Ponza Racconta, "A quindici giorni dal voto", ne è pieno - Leggi qui -. L'articolo spinge a "scaricare il voto" (anche disgiunto) sul dott. Gennaro Di Fazio. Secondo un report de "Il Fatto Quotidiano", un giornale apertamente vicino alle posizioni del M5S, quindi non proprio la mia area, il Voto Disgiunto annullerà la scheda del 4% degli elettori, vista la complessità. In pratica si tratterebbe di far annullare il voto degli elettori...magari degli stessi elettori che invocano il ricambio politico (anche generazionale) e che ora dovrebbero votare il M5S alle Nazionali e una "vecchia volpe" della politica collegata al PD alle Regionali. 

 

Odiata Ipocrisia.

 

Ho da sempre criticato aspramente Di Fazio per la sua inconcludente, e spesso dannosa, attività politica...mai come persona, non è mia abitudine farlo (a differenza di molti suoi "compagni"), ne tanto meno come dottore. A mio avviso è da sempre stato un politico incompetente durante i suoi 30 anni di carriera politica, ed ora il prof. De Luca auspica gli "venga affidata la bicicletta in modo che poi possa pedalare". Vorrei sommessamente far notare che una bicicletta di questo tipo gli è stata già affidata in più di un occasione, l'ultima l'11 Giugno, e non ha mai saputo pedalare. Dovrebbe sul serio farlo ora? Collegato ad un Presidente di Regione uscente, Zigaretti, che lo stesso De Luca ammette essere stato dannoso per Ponza? 

 

Ne dubito.

 

Sempre sommessamente faccio notare che questo appello giunge da chi della legalità se ne è sempre fatto beffe, basti pensare ai tre ordini di demolizione per la sua casa in Via Madonna, dove addirittura ha bucato il Faraglione della Madonna per avere un terrazzino vista mare. Non dico nulla di nuovo e so che qualcuno si "incazzerà" ma poco mi importa. Io, caso mai, dovrei "incazzarmi" perchè ho sempre rispettato le leggi, e con me tutti coloro che non hanno scelto le scappatoie. Ed ora arriva un appello alla comunità da chi del bene pubblico ne ha fatto scempio? La stessa persona che dovrebbe occuparsi delle nostre scuole e invece passa il tempo a filosofeggiare?

 

Confermo, "l'incazzato" qui sono io!

 

Dovrei dare la bicicletta a chi voleva "avere una banca" (cit. Fassino)? Preferisco vederlo camminare a piedi. Magari si ricorda di amministrare invece di promettere. Il 4 Marzo la maggioranza dei ponzesi sceglierà altro.

Scrivi commento

Commenti: 0