· 

IL BENE NON HA COLORE

di Danilo D'Amico 

 

"Il bene non ha colore", queste le sagge parole di Padre Salvatore dal pulpito. Ha ragione!

 

Chi si ostina a dire il contrario è assolutamente in malafede e forse non si conoscono i miei trascorsi nel volontariato anche in Africa (e conto di tornarci), e per rispetto verso la sopra citata persona e ciò che rappresenta, mi limiterò ai fatti descrivendoli da cronista.

 

Sabato 20 alle ore 08.00 il Presidente dell'Associazione "Punto di Svolta" Silverio Mazzella, in arte "Cummarella", era già pronto con il suo banchetto a S.Antonio. Io e Stefano Tricoli (rispettivamente Segretario Organizzativo e Tesoriere dell'Associazione) arrivammo con una ventina di minuti di ritardo sulla Chiesa a Le Forna, causa miei problemi di salute. 

 

Abbiamo sfidato il freddo per tutto il giorno, che in molti hanno riconosciuto essere forte, e svolto il nostro dovere. Ci siamo dati il cambio un paio di volte e l'aiuto di amici ci ha permesso di svolgere le operazioni in maniera serena e ordinata. A seguito della donazione a tutti è stata consegnata una ricevuta fiscale anche detraibile, a dimostrazione della nostra correttezza e trasparenza.

Le operazioni a Le Forna sono state chiuse, dal nostro Tesoriere e alcuni amici, con un'oretta di anticipo visto il freddo tremendo e a S.Antonio, dove il clima era più mite, in perfetto orario in modo da rispettare gli orari da noi richiesti sul permesso.

 

Chiuse le operazioni ci siamo diretti a S.Maria per una cena conviviale tra noi (Patrizia Mazzella, moglie di Silverio, ha le mani d'oro) e al termine abbiamo svolto le operazioni di conteggio: 1022,10€! Un risultato magnifico che ci ha spinti, la mattina seguente, a posizionarci, previo consenso del parroco, all'entrata della Chiesa di Le Forna. Altra mattinata di grande soddisfazioni: 315€. 
Dopo un pomeriggio passato ad organizzare il da farsi per i giorni successivi, la sera alle 20.00 il Consiglio Direttivo dell'Associazione si è riunito ed ha redatto il verbale, dando incarico al Tesoriere di versare l'intero importo sul C/C dell'Associazione (come dimostra la foto).

 

Un'analisi senza politica o polemica: qualche nota di diffidenza (più che giusta) ma molta partecipazione, quasi 150 persone hanno partecipato e molte altre ci hanno promesso di farlo. La dimostrazione che i cittadini sanno riconoscere chi agisce per il bene della comunità. Da oggi faremo il "Porta a Porta" e in seguito passeremo nelle attività commerciali. Inoltre a breve sarà attiva anche la raccolta fondi online, in modo che tutti gli amici di Ponza possano contribuire per il suo bene.

 

Andremo fino in fondo e raggiungeremo l'obiettivo per il bene di tutti...anche di quelli che non solo non partecipano, ma tentano addirittura di fermarci. Non ci riusciranno e non si rendono conto che il torto non lo fanno a Danilo D'Amico ma a Ponza.

Scrivi commento

Commenti: 0