· 

ESTATE LUNATICA

di Danilo D'Amico 

 

Ritorno sugli "eventi estivi" 2017 perché alcuni dettagli mi hanno fatto sobbalzare sulla sedia.

 

IERI

Gli eventi sono costati mediamente 32.000 euro al mese e sono stati organizzati da maggio a settembre. Fra spettacoli musicali, film, rappresentazioni teatrali, giochi per i bambini e animatori, esibizioni dei bimbi pianisti ponzesi e della Banda di Ponza, sagre paesane e quant'altro, si è arrivati anche a 80 eventi.

 

OGGI

Sicuramente la nuova amministrazione non ha avuto il tempo per preparare una cosa degna, essendo stata eletta a giugno.
Volendo fare qualcosa, ha messo in piedi un programmino per 17 serate in agosto, spendendo 37.570 euro per le serate, più 2.500 euro per pagare a Laziomar 90 biglietti andata-ritorno per le persone coinvolte, più 2.030 euro per la SIAE. Totale: 39.600 euro.

Notare la finezza contabile... 39.600 euro sono un filo al di sotto della soglia di 40.000 euro che è il limite consentito per un "affidamento diretto".

 

Questi soldi saranno presi dalla "tassa di sbarco". I soldi invece per Laziomar (che nel passato dava biglietti gratuiti al Comune proprio per gli artisti che partecipavano agli eventi), sono invece imputati ad altro capitolo di bilancio.
Sono artifizi contabili ai confini del lecito.

Fra le serate, alcune, al costo di 9.700 euro, sono organizzate dal bravo Antonello Aprea,

 

Antonello e la sua "creatura" ONDE ROAD per quattro anni hanno deliziato i palati dei ponzesi e dei turisti, con gli spettacoli musicali negli angoli delle strade e con la rassegna cinematografica itinerante, con l'Ape rossa e il suo schermo per proiettare i film.
La cosa che al contrario ci ha amaramente sorpreso sono i 27.870 euro destinati a una associazione Isola Lunata della quale nessuno aveva mai sentito parlare, che realizzerà due eventi di cabaret e due musicali, con persone della serie "saranno famosi".

 

Giusto per ridere (o piangere), in quei soldi sono compresi anche manifesti murali e volantini addirittura per 5.000 esemplari. Neanche fossero le elezioni comunali a Latina.
Giusto per piangere (o ridere), nei manifesti c'è il simbolo del Comune e quello della "Casa dei Ponzesi", cioè della lista del sindaco in carica. Una vera caduta di stile che la dice lunga sulla sciatta eleganza dei signori che hanno ideato la cosa.

 

Ma che razza di associazione è quella che si ciuccia 27.870 euro per sole 4 serate?
Abbiamo scoperto leggendo il sito Ponza Racconta che il factotum è Gabriele Fiorentino e che l'associazione ha sede a Roma nel quartiere Prati, in via Tacito. Ci piacerebbe "Tacere", in omaggio all'insigne latino, ma non possiamo fare a meno di parlare.

Gabriele Fiorentino, infatti, era il socio di Silverio Scotti che aveva costruito la struttura totalmente abusiva denominata "Il Cantiere" in località Guarini, dove si mangiava, si beveva e si ballava.

Questa struttura, nel novembre 2011 (gestione Commissariale del Comune) era stata visitata dalla Guardia di Finanza e dall'Ufficio Tecnico del Comune su mandato della Procura di Latina. Era risultata una struttura totalmente abusiva, compresi gli allacci di acqua e corrente elettrica.

Nel febbraio 2012 (gestione Commissariale) "Il Cantiere" si era visto respingere la richiesta di condono edilizio. E il TAR ha poi dato ragione al Comune. Nel luglio 2012 (Amministrazione Vigorelli) è così scattato l'ordine di demolizione e di cessazione delle attività.

Inutilmente Gabriele Fiorentino e Silverio Scotti avevano tentato di convincere il Sindaco Vigorelli che loro erano nel giusto, che erano dei bravi ragazzi, che tutto era in ordine.

Siverio è tornato sulla sua barca e Gabriele è rimasto a Ponza a meditare vendette, screditando a ogni piè sospinto su Facebook le attività dell'Amministrazione su un gruppo Ponza-Ventotene del quale era amministratore insieme a Monia Sciarra e a appartenenti al presunto Meetup 5 Stelle.

 

 

Pare del tutto evidente che la nuova amministrazione ha sanato il suo dolore attribuendogli 27.870 euro per i 4 eventi che organizza nell'Estate Lunata.
Forse sarebbe meglio dire "Estate Lunatica".

Scrivi commento

Commenti: 0