· 

LA MORTE DELL'INNOCENZA

di Danilo D'Amico 

 

Quanto era bello, ricordo, da bambino quando anche io "facevo la bancarella".

 

Mi mettevo tra il bar Tripoli e l'agenzia Isotur, proprio di fronte al grottone. Avevo degli orari serratissimi: dalle 11 alle 13 e dalle 17 alle 20. Nell'intervallo mia madre trovava, magicamente, il tempo di farmi mangiare, dormire (<<è l'ora da cuntrora>> usava dire) e poi portarmi al mare, rigorosamente a Chiaia di Luna.

 

Ancor più bello divenne quando mia sorella Ilaria crebbe quel tantino che serviva per darle le conchiglie e fargliele portare in giro. Era una venditrice più abile di me, non c'è dubbio.

L'unica cosa che facevano i nostri genitori per noi era comprarci le conchiglie e metterci da parte i soldi ricavati. Con quei soldi nostra madre ci comprava quello che più desideravamo alla fine dell'estate.

 

La tradizione di famiglia si è tramandata e anche mia sorella Ludovica, oggi, fa la bancarella (lei però usa posizionarsi di fronte a Totonno).

Così come lei, anche molti altri bambini e ogni volta che li vedo mi viene un tuffo al cuore. Sono bellissimi, soprattutto quando, tentando di fermarti, ti dicono "vuole comprare qualcosa"?

 

E' ovvio, purtroppo, che dell'innocenza c'è chi se ne approfitta. Forse pensando che <<Tanto ora siamo liberi! Possiamo fare quello che ci pare!>> (andava sbraitando ad un nostro collaboratore questa signora).

 

Ieri sera, a seguito di una denuncia, i carabinieri hanno fatto un controllo a tutte le bancarelle dei bambini e, constatato che come un rapace la signora in questione sequestrava immediatamente il ricavato del figlioletto, l'hanno fatta "allontanare" e al piccolo "chiudere".

Mia madre, passando poco dopo di fronte al Tripoli (proprio dove usavo mettermi io), è stata fermata dalla signora che le chiedeva:
-Ma anche a tua figlia so andati i carabinieri?
-Si, certo.
-Ma perchè? (urlando) Io vado dal sindaco!
-La colpa è tua, vai da chi ti pare.

Detto questo, ovviamente, mia madre, che come me per carattere tante idiozie tutte insieme non le sopporta, si è allontanata lasciandola urlare da sola.

 

 

Come far morire l'innocenza...che tristezza.

Scrivi commento

Commenti: 0