· 

BENE MA NON BENISSIMO

di Danilo D'Amico

 

Nella giornata di ieri, 28.07, si è tenuto il terzo Consiglio Comunale dell'amministrazione Ferraiuolo. In definitiva lo possiamo appellare (finalmente)come un "buon" Consiglio, forse vista l'assenza dei consueti arruffa-popoli alla seduta.

 

I temi discussi sono stati – fondamentalmente – due: il bilancio e l'Arcipelago delle Isole Ponziane.

 

Il bilancio è stato approvato senza variazioni a quello precedente da tutta la maggioranza che, guidata da chi non ha fatto altro che criticare in Consiglio la precedente amministrazione proprio su questo, ora lo chiama "voto tecnico". In sostanza, quindi, il bilancio è buono e vadano a farsi benedire tutte quelle balle sui debiti creati da Vigorelli che alcuni candidati hanno tanto reiterato in campagna elettorale. I "debiti" – ed alcuni degli "starnazzatori" ancora devono capire che un Ente deve essere SEMPRE in parità di bilancio – presenti derivano dagli anni '99/'00/'01. La barzelletta (che non fa ridere) è che proprio chi faceva parte dell'amministrazione dell'epoca, e che oggi siede nuovamente in Consiglio, non ha più nulla da dire in merito.

 

Incredibile ma vero, poi, prima di arrivare all'Arcipelago, c'è chi ancora "non sa di che morte dobbiamo morire" per Zannone. Sembra ci si voglia rimangiare il voto favorevole – anche di Ferraiuolo – del precedente Consiglio per l'uscita dal Parco Nazionale del Circeo.

A quanto pare il Parco ha ammesso di aver trascurato Zannone e ora vorrebbe riaprire un tavolo di discussione con questa amministrazione, evidentemente, compiacente verso chi non ha dimostrato alcun rispetto verso la "Nostra" Terra. Penso sia chiaro il mio pensiero: Zannone deve tornare ai ponzesi!

 

La Legge Regionale di Stabilità 2007, Art. 49Bis comma 134 recita: <<La comunità di Arcipelago delle Isole Ponziane è estinta>>. C'è chi però vorrebbe riesumare quest'ente che si è sempre dimostrato inutile – tranne che per i sei dipendenti che furono assunti e quattro di loro sono già stati liquidati. Un Ente morto per il quale è stato già creato il loculo e che ora vorrebbero, senza vergogna, far resuscitare.

A difesa dell'Arcipelago è stata presentata una "memoria difensiva" di un avvocato che asserisce, in buona sostanza, "voi fatelo e fregatevene, tanto l'Ente c'è ancora".

Quindi, la nostra amministrazione, dovrebbe considerare questo parere di "non so chi" e presenziare alla sepoltura dell'Ente.

La minoranza non si è unita a questa farsa non nominando un rappresentante. I due della maggioranza, invece, saranno i consiglieri Marcone e Di Fazio.

 

Pur apprezzando la passione del Cons. Di Fazio che afferma <<basta la forza di volontà>>, penso che non sia sufficiente. Se si ha la volontà di vincere una guerra già persa – e da qualche anno anche chiusa – non è detto che serva per vincerla.

 

 

Il teatrino continua...

Scrivi commento

Commenti: 0